Whatsapp: arriva anche su PC e Mac l’app ufficiale

Abbiamo già parlato precedentemente di Whatsapp e di come ad esempio raccolga diversi dati dei suoi utenti oppure di come qualche volta possa essere vulnerabile alle truffe.

Oggi parliamo di una novità già annunciata da qualche tempo e che molti stavano aspettando: l’applicazione ufficiale per desktop.

WhatsApp rilascia la sua app ufficiale per Windows e Mac e permette l’utilizzo standalone senza dover dedicarci una scheda del proprio browser. Nonostante ciò rimane comunque legata a filo diretto al client su cellulare che deve quindi rimanere attivo e collegato.

L’accesso alla app segue lo stesso meccanismo di quella web, viene presentato il classico codice QR e tramite la stessa funzione “WhatsApp Web” del menu di WhatsApp sul telefono ci si potrà associare. Questa procedura escluderà l’eventuale pagina web già aperta sul medesimo pc: infatti solo una delle due soluzioni potrà essere utilizzata allo stesso momento: o l’app o la pagina web.

Whatsapp App maggiormente integrato

Al momento l’applicazione richiede un sistema operativo Windows 8 o superiori oppure un Mac OS 10.9 e successivi. Questo ha permesso al team di Whatsapp di integrarsi maggiormente con le funzioni specifiche dei vari sistema operativi. In questo modo si possono ad esempio ricevere notifiche native o utilizzare scorciatoie da tastiera.

Se ad un primo utilizzo pare molto simile, se non identica, alla versione web bisogna innanzitutto considerare che non è più necessario tenere per forza un browser in esecuzione. Di per s’è questo passo avanti è molto importante per un notevole numero di utenti. Integrando le medesime funzioni della versione web è possibile scegliere quale versione usare in base alle proprie preferenze.

Nel nostro primo utilizzo, una differenza rispetto alla versione web che si può subito apprezzare è l’integrazione delle notifiche dei messaggi nel centro notifiche di Windows 10.

Per chi volesse approfondire può subito provare la nuova applicazione che è già scaricabile dal sito ufficiale alla pagina di download sia per Windows che e Mac, il sistema riconosce in automatico il sistema operativo e scarica automaticamente la versione più adatta.

2016-11-16T08:26:55+00:00 maggio 11th, 2016|News|0 Commenti