Microsoft OneNote gratis per Windows e Mac

A che cosa serve Microsoft OneNote?

Microsoft OneNote è un’applicazione da tempo disponibile che permette di gestire in modo rapido i propri appunti e le proprie note sul PC

Tutti i vari elementi inseriti in OneNote possono essere successivamente integrati con le applicazioni di Office o condivisi con altri utenti.

Sulla scena informatica da diversi anni, il servizio è disponibile in versione web ed integrato sulle piattaforme Windows, Windows Phone, Android e iOS.

Con la diffusione dei tablet le potenzialità di OneNote si sono ulteriormente estese, infatti, le note possono essere prese a mano libera con l’uso di uno stilo e condivise tra più dispositivi attraverso il cloud di OneDrive.

Da qui la decisione di offrire Microsoft OneNote gratis.

Sebbene Microsoft Office per Mac abbia visto la luce diversi anni or sono, l’applicazione OneNote non era disponibile su OS X… almeno fino ad oggi: Microsoft ha infatti ufficialmente annunciato l’immediata disponibilità di Microsoft OneNote anche per la piattaforma desktop di Apple.

Microsoft OneNote gratis e con novità interessanti

Ma c’è di più: oltre che ad rilasciare Microsoft OneNote gratis azzerandone completamente il prezzo ed a portarene l’applicazione anche su OS X, Microsoft ha introdotto in essa alcune interessanti funzionalità.

Prima tra tutte, una API che permette agli sviluppatori di integrare le proprie applicazioni con il servizio di note: ad esempio, la stessa azienda di produttrice ha lanciato una serie di estensioni per IE, Chrome, Firefox e Safari che permettono di salvare intere pagine web.

Per quanto riguarda le nuove funzionalità implementate in OneNote segnaliamo la preannunciata opzione OneNote Clipper per catturare porzioni di pagine web e salvarle nelle OneNote Quick Notes.

Interessante anche l’opzione Send email to OneNote è invece possibile creare una Quick Note inviando una email all’indirizzo me@onenote.com.

Tutto sommato avendo a disposizione Microsoft OneNote gratis perchè non provarlo?

2016-11-16T08:26:56+00:00 marzo 19th, 2014|News|0 Commenti

Scrivi un commento